I 20 anni del Reale di Niko Romito, autunno

avevamo provato con estrema soddisfazione a luglio il menu speciale di Niko Romito per i 20 anni del Reale. Appena abbiamo letto che ci sarebbero state altre due edizioni, autunno e inverno, abbiamo riprenotato per questo nuovo menu

arrivare a Casadonna è un’emozione

non voglio raccontare i piatti, on line se ne trovano ottime descrizioni; mi soffermo su alcune mie sensazioni

prima del Pane che è una portata vera e propria è arrivata una “pizza” con i sottilissimi grissini

non mangiavo il cavolfiore da anni; un tempo mi piaceva ma poi ero rimasta disgustata dall’odore e dal sapore della versione preparata nella mensa aziendale. Non potevo però non assaggiare il cavolfiore gratinato, che in effetti merita. Davvero particolari i ravioli di mandorla, lo chef ci ha poi raccontato che è un piatto che aveva tenuto poco in carta

l’anatra servita a temperatura ambiente viene riscaldata da una tiepida acqua affumicata

  

ho scelto come immagine in evidenza le fettuccelle con gamberi, un concentrato di sapore. Per il rombo arriva un coltello da carne. I tortelli racchiudono un gustoso pollo alla cacciatora

 

il caprino siciliano è davvero molto intenso, si capisce il perché della dimensione ridotta della porzione. Il torbato del manzo mi ha lasciato una nota di amarezza

 

immediatamente superata dalla dolcezza del pane e cioccolato

questa volta non abbiamo scelto l’abbinamento proposto con i vini, ma una bottiglia di bollicine. Speriamo di ritornare anche per il menu invernale!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.