India a Gorla

a Milano ci sono tanti ristoranti indiani, in alcuni ci sono stata più volte, altri li ho provati una sola volta e non ci sono più tornata, o perché non mi sono piaciuti o perché non ne ho più avuto l’occasione: è il caso di Bombay in via Donatello 5 zona Città Studi, ad esempio, e del Sarla in via Stampa 4 in centro. Buoni. Taj Mahal all’Isola, in via Porro Lambertenghi 23, è una certezza. Scoperto quando lavoravo e vivevo in zona, ci sono stata anche recentemente con un’amica. Così come il Rangoli in via Solferino 36 e il Serendib in via Pontida 2 (che in realtà è dello Sri Lanka), entrambi in zona Moscova. L’Angaan in viale Monza 90, il New Delhi in via Tadino 1 (entrambi in zona Porta Venezia) e il Dawat in corso Sempione 88 non sono memorabili

in viale Monza 160, zona Gorla, c’è il Kiran che è diventato uno dei nostri locali del cuore, arredato in modo semplice e curato. Nell’attesa dei piatti portano il papadum con cumino. Noi iniziamo sempre con pakora, frittelle, e samosa, fagottini vegetariani che accompagno con una delicata salsa di yogurt e menta

io sono abitudinaria, mi dedico poi al paneer, un – anzi il – formaggio indiano. Ricorda un po’ la nostra ricotta, con una consistenza più compatta (per non dire gommosa). Ieri l’ho preso nella versione butter masala, una salsa cremosa a base di pomodoro e spezie accompagnato da riso bianco. In alternativa al butter masala il paneer viene proposto in una salsa con spinaci o con piselli e volendo si può scegliere il riso allo zafferano, più saporito. Anche se quello bianco è comunque profumato

non ci facciamo mai mancare un delizioso naan con formaggio cremoso

http://ristorantekiran.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.